Ricominciamo da qui

Una partita da vincere quella di ieri sera contro Energy Parma, formazione già battuta per 3-1 nella partita di andata giocata oltre Enza.
Partiamo dalla formazione, non quella classica. All’appello mancano per motivi vari due palleggiatori, Chiossi e Russo, i due liberi, Feroce e Parolin, una banda, Piccinini.
Poco prima della partita deve rinunciare anche il terzo palleggiatore Ravazzini per un attacco febbrile, dunque Lancetti e Codeluppi sono costretti a pescare nella squadra giovanile portando all’esordio in serie D Francesco Lusoli nel ruolo di libero e Francesco Cattani nel ruolo di palleggiatore.
C’è anche la buona notizia del rientro, dopo una lunga ripresa dall’infortunio di Dario Bedin.
Detto questo non si deve pensare agli assenti ma tirare fuori il meglio dei presenti e con questa prospettiva entriamo in campo.
Il primo set è più una ricerca di quella intesa fra palleggiatore e attaccanti visto che era la loro prima volta. Nonostante questo siamo in partita e lottiamo punto su punto.
In campo Cattani in regia, Franzi opposto, Pizzetti e Cigni in banda mentre al centro ci sono Folloni e Canfora con il supporto di Lusoli quale libero.
Palla alta e gioco semplice e Cattani gira bene. Un buon Franzi ci salva da cattive ricezioni che ci fanno giocare poco con i centrali.
Arriva anche il doppio cambio a supportare il nostro punteggio con l’ingresso di Matera e Bedin.
Il risultato da ragione ai parmensi, loro 25 noi 21.
Nel secondo set cominciamo anche a crederci. Lancetti inserisce Matera per Franzi. Enrico è un Thor un po sbiadito rispetto a sette giorni fa, ma c’è.
Poi…
Poi si vede quel giocatore che potrebbe cambiare la storia del nostro campionato, sempre un po troppo Dottor Jekill e poco Mister Hyde. Ma quando Luca Cigni si trasforma in Mister Hyde per gli avversari sono dolori.
Insieme al Guerriero della Luce Capitan Pizzetti prendono per mano la squadra e ci portano in parità con un 25-20.
Il terzo set parte male con l’Energy che si porta facilmente sul 6-0.
Ci accade spesso, anzi sempre, dopo aver dominato un set ci prendiamo una pausa di riflessione anzi dormiamo proprio sugli allori e allora finisce che la rendiamo facile agli avversari e portiamo a casa solo 13 punti ma regaliamo ben 15 errori.
Forse ci piace giocare solo i set pari perché nel quarto torniamo ad essere noi, lottiamo. Enrico torna ad essere Thor, Luca sempre più spesso Mister Hyde, Lorenzo combatte da vero Guerriero con tanta fantasia nei colpi, Ciccio Cenci sostituisce Canfora al centro di un attacco sempre più performante e andiamo a raggiungere i 25 punti con gli avversari a 20.
Ennesimo tie break del campionato, il sesto.
Prima parte del set in cui siamo troppo nervosi, protestiamo con l’arbitro, pretendiamo che gli avversari ammettano palle toccate a muro, strano che non lo ammettano quando noi per primi non siamo mai disposti a farlo.
Cambiamo campo sotto 8-5, recuperiamo fino all’8 pari poi ci spegniamo, torniamo tutti Dottor Jekyll con quella tristezza negli occhi che non ci consente di giocare divertendoci e con la conseguente mancanza della giusta carica agonistica.
Abbiamo portato a casa un punto ma la cosa che più di tutte ci deve dare speranza è averlo fatto con ragazzi che mai prima avevano giocato insieme, questo significa grande capacità di adattamento e spirito di sacrificio.
Ricominciamo da qui.
#orgogliosidiesserenoi
#noiabbiamounsogno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...